Vivo in un appartamento?

Leggi il salmo 144

Il protagonista di questo salmo aveva a che fare con diversi nemici, che lo volevano vedere sconfitto, morto, dimenticato; si sentiva responsabile non solo per la sua vita, ma per quelli che dipendevano da lui (v.12), ma la beatitudine dell’ultimo versetto é il richiamo al suo cuore verso la sicurezza dell’intervento divino: “…beato il popolo il cui Dio è il Signore.”
(Salmi 144:15)

Questo salmo mi ha ricordato quando anni fa digiunavo per una persona cara.
“Benedetto sia il Signore, la mia ròcca, che addestra le mie mani al combattimento e le mie dita alla battaglia”
(Salmi 144:1)
Dio ci addestra al combattimento spirituale (non é contro carne e sangue Efesini 6:12) e persino le parole che pronunciamo in preghiera sono suggerimenti se siamo sensibili allo Spirito Santo, infatti Romani 6:26 dice: “… lo Spirito viene in aiuto alla nostra debolezza, perché non sappiamo pregare come si conviene; ma lo Spirito intercede egli stesso per noi con sospiri ineffabili” (Lettera ai Romani 8:26)

Non dobbiamo per forza lottare con i nostri mezzi e le nostre forze. La metto in un altro modo: possiamo lottare con le forze del Signore!
Se facciamo questo non ci sentiremo stanchi e sapremo vedere la vittoria che Dio ha preparato a suo tempo.

Non ti arrendere. Non abiti in un appartamento, una casa costruita da un muratore umano, abiti all’ombra dell’onnipotente, vivi nella sua fortezza inespugnabile!

20140306-222305.jpg

You can leave a response, or trackback from your own site.

One Response to “Vivo in un appartamento?”

  1. Carmela ha detto:

    Grazie, bellissimo messaggio!!!!!!!!! da non dimenticare mai, viviamo all’ombra dell’Onnipotente e lottiamo con le Sue forze!!!!

Leave a Reply

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!